I gruppi di osservazione clinica sono costituiti da giovani terapeuti che intendono collegarsi tra di loro e con l’équipe del Centro Studi Kairos per osservare, riflettere ed elaborare sulla clinica e, in particolare, sull’aspetto peculiare della pratica clinica: la relazione terapeutica. L’obiettivo di fondo è realizzare una “mente gruppale” che interagisce, osserva e partecipa attivamente alla creazione della realtà clinica, che diventa quindi una “costruzione” complessa in cui terapeuti, osservatori e pazienti sono coinvolti in un continuo processo di cambiamento.

La concezione che sottende questa sperimentazione è che il processo conoscitivo si basa sulla capacità di entrare in connessione e, quindi, esso non può che essere un processo creativo di un campo mentale interconnesso, in cui le attribuzioni di significato dipendono dagli assunti, presupposti e pregiudizi di ciascun particolare osservatore. La questione centrale del metodo scientifico moderno non è dunque validare il principio di oggettività o di ripetibilità, bensì riconoscere l’importanza che gli schemi percettivi precostituiti giocano nella produzione di quella che definiamo realtà. Il rischio che in genere si corre è che gli assunti e i presupposti rimangano statici, che il passato venga imposto al presente, che il significato di ieri divenga il dogma di oggi.

Per uscire dalla trappola dell’insicurezza, che spinge ad attaccarsi ai pregiudizi, occorre sperimentare delle condizioni in cui autenticamente si riesce a cooperare (letteralmente, a lavorare insieme). E’ necessario realizzare contesti in cui ci si apre alla possibilità di creare qualcosa in comune, qualcosa che prende forma nelle comunicazioni e azioni reciproche, abbandonando, con umiltà e coraggio, la rassicurante abitudine che qualcosa di già acquisito venga trasferito da qualcuno che detiene l’autorità ad altri che si pongono come recettori passivi di tale autorità. Il risultato di un percorso così concepito non può, dunque, essere in alcun modo scontato, prevedibile o precostituito, ma aperto alla creatività e all’autentica potenzialità dialogica dell’interagire fondato su una reale cooperazione.

I Gruppi di Osservazione Clinica sono formati dall’équipe del Centro Studi Kairos e da 12/15 giovani terapeuti. Le terapie sono condotte dall’équipe del Centro Studi Kairos, con il gruppo presente dietro lo specchio di osservazione. Prima e dopo la seduta si riflette, si approfondisce e si elabora tutti insieme. Il Gruppo si incontra ogni quindici giorni per sei mesi ed ogni incontro ha la durata di due ore e mezza.

L’ammissione ai gruppi avviene tramite domanda di partecipazione indirizzata alla Segreteria del Centro Studi Kairos e previo colloquio con l’équipe del Centro Studi Kairos.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *